RECUPERO

IMPORTANTE
In primavera Ŕ facile imbattersi in giovani uccelli non ancora perfettamente volanti, ma che sono gia' usciti dal nido. NON SI TRATTA DI ANIMALI IN DIFFICOLTA' ma Ŕ normale che lo sembrino. Allontanateli da eventuali pericoli immediati ma non portateli via ai loro genitori!

Li si condanna a morte, o perlomeno ad una vita da spostati perche' anche riuscendo ad accudirli si imprintano sull'uomo e poi non sono autonomi. I piccoli degli uccelli devono essere accuditi dai propri genitori, che gli insegnano a volare, a procurarsi il cibo, a riconoscere i pericoli, a identificare i propri simili, e cosi' via. E' un errore che si fa spesso, in buona fede, quello di "salvare" i piccoli degli uccelli quando invece non hanno alcuna necessita' di essere aiutati: la nostra presenza spaventa i genitori, che comunque sono nelle vicinanze ed aspettano solo che ci allontaniamo per poter accudire il piccolo. L'unico intervento da fare puo' essere quello di sottrarre i piccoli imprudenti da pericoli immediati, togliendoli ad esempio da una strada, o nascondendoli in un cespuglio: ma poi bisogna lasciarli dove stanno perche' i genitori li cercano e li accudiscono.


Chiunque trovasse avifauna selvatica in stato di difficoltà è tenuto a consegnarla presso questa sede:
Centro Animali Non Convenzionali dell'Ospedale Veterinario Universitario
Largo Paolo Braccini (giÓ via Leonardo da Vinci, 48) - Grugliasco (TO) - tel. 011-6709053/3494163347
giorni feriali - dalle 08.00 alle 20.00 cancelli aperti al pubblico
dalle 20.00 alle 08.00 per accedere Ŕ necessario suonare al citofono
giorni festivi - dalle 00.00 alle 24.00 per accedere Ŕ necessario suonare al citofono  

L'accettazione Ŕ situata presso il parcheggio interno nella bassa palazzina di colore verde ben visibile dopo aver percorso il viale interno alberato e superato un secondo cancello.
Gli animali verranno ritirati da personale addetto e verranno richiesti e registrati i dati di chi conferisce l'animale e la localitÓ di ritrovamento.

Una volta riabilitati, gli animali saranno reimmessi nel loro ambiente naturale

COSA FARE  in caso di ritrovamento di un uccello ferito o in difficoltà


 Informazioni ai sensi della L. 62/01Autore: LIPU Torino, via Pergolesi 116 - © RiccardoFerrari