RECUPERO

IMPORTANTE
In primavera e' facile imbattersi in giovani uccelli non ancora perfettamente volanti, ma che sono gia' usciti dal nido. NON SI TRATTA DI ANIMALI IN DIFFICOLTA' ma e' normale che lo sembrino. Allontanateli da eventuali pericoli immediati ma non portateli via ai loro genitori!

Li si condanna a morte, o perlomeno ad una vita da spostati perche' anche riuscendo ad accudirli si imprintano sull'uomo e poi non sono autonomi. I piccoli degli uccelli devono essere accuditi dai propri genitori, che gli insegnano a volare, a procurarsi il cibo, a riconoscere i pericoli, a identificare i propri simili, e cosi' via. E' un errore che si fa spesso, in buona fede, quello di "salvare" i piccoli degli uccelli quando invece non hanno alcuna necessita' di essere aiutati: la nostra presenza spaventa i genitori, che comunque sono nelle vicinanze ed aspettano solo che ci allontaniamo per poter accudire il piccolo. L'unico intervento da fare puo' essere quello di sottrarre i piccoli imprudenti da pericoli immediati, togliendoli ad esempio da una strada, o nascondendoli in un cespuglio: ma poi bisogna lasciarli dove stanno perche' i genitori li cercano e li accudiscono.


Chiunque trovasse, nel territorio provinciale di Torino, fauna selvatica in stato di difficoltà è tenuto a consegnarla presso questa sede:
Centro Animali Non Convenzionali dell'Ospedale Veterinario Universitario
Largo Paolo Braccini (gia' via Leonardo da Vinci, 48) - Grugliasco (TO) - tel. 011-6709157; cell. 3666867428
Pronto soccorso 24 h su 24:
- Orario diurno: 08.30 - 18.30 accettazione diretta
- Orario notturno: 18.30 - 08.30 su chiamata al 3666867428

L'accettazione e' situata presso il parcheggio interno nella bassa palazzina di colore verde ben visibile dopo aver percorso il viale interno alberato e superato un secondo cancello.
Gli animali verranno ritirati da personale addetto e verranno richiesti e registrati i dati di chi conferisce l'animale e la località di ritrovamento.

Gli animali, se completamente riabilitati, saranno reimmessi nel loro ambiente naturale
Per le sole specie selvatiche appartenenti ai mammiferi ungulati ruminanti e il cinghiale, ai mammiferi carnivori compresi tutti i mustelidi, alle specie di uccelli appartenenti ai rapaci diurni e notturni e ai rettili ofidi (serpenti) e ad ogni altro animale selvatico classificato come specie pericolosa ai sensi delle norme vigenti
CONTATTATE il numero 3494163385

potra' essere attivato un SERVIZIO DI RECUPERO sul campo 24h su 24h.

COSA FARE  in caso di ritrovamento di un uccello ferito o in difficoltà


 Informazioni ai sensi della L. 62/01Autore: LIPU Torino, via Pergolesi 116 - © RiccardoFerrari